• Analisi dei Composti Organostannici

    ULTRA Indispensabili

Analisi dei composti organostannici

Analisi dei Composti Organostannici nei Terreni e nelle Acque

I composti organostannici sono composti organometallici nei quali un atomo di stagno è legato a uno o più sostituenti organici.

Fin dagli anni ’40 sono stati utilizzati in diverse applicazioni industriali e come biocidi in agricoltura, ma il più largo utilizzo è stato dagli anni ’60 come agente biocida nelle vernici antivegetative. Attualmente sono usati anche come stabilizzatori termici in prodotti in PVC e nella sintesi del poliestere. In relazione a ciò, questa tipologia di composti si ritrova anche nel settore tessile e calzaturiero.

A causa di questo utilizzo estensivo, i composti organostannici si ritrovano quindi in molti ambiti e in particolare negli ecosistemi acquatici e nei sedimenti nei quali possono accumularsi favorendo la persistenza nel tempo e un continuo rilascio nelle acque. Sono sostanze tossiche per un ampio numero di organismi, dai batteri, ai mammiferi fino agli esseri umani.

A livello normativo, nelle tabelle del DM 56 del 14 Aprile 2009 venivano già riportati i composti del TBT da ricercare come pericolosi prioritari. Successivamente la legge n. 116 dell’11 Agosto 2014 ha previsto in sostanza che non si ricerchi più lo stagno come metallo totale, ma che si determinino i composti organici. Questa categoria di composti è inoltre inclusa nel regolamento REACH.

I principali metodi analitici ambientali sono l’ISO 17353 per le acque e l’ISO 23161 per i terreni, fanghi e sedimenti. Entrambi prevedono una derivatizzazione con tetraetilborato e successiva analisi gascromatografica con detector MS, FPD e AED.

Nell’allegato trovate tutte le specifiche dei prodotti proposti. Il pacchetto di standard è completato dalle Cartucce SPE di Affinisep per la purificazione del campione.

Scarica l’elenco delle principali miscele:

Gli standard certificati di Ultra Scientific sono prodotti secondo un sistema di qualità certificato ISO 9001 e accreditato ISO 17025 e ISO Guide 34 e sono riferibili NIST.

Contatta il nostro Servizio Clienti per ogni ulteriore informazione

Scrivici utilizzando il form contatti qui sotto

2 + 0 = ?